Cerca nel blog

lunedì 2 giugno 2014

Esercizi di core stability da eseguire con la palla svizzera, al fine di massimizzare il reclutamento della muscolatura stabilizzante del tronco







(P. W. M. Marshall e Murphy 2006; P. W. Marshall e Murphy 2005)
Gsli autori hanno proposto una serie di esercizi di core stability da eseguire con la palla svizzera, al fine di massimizzare il reclutamento della muscolatura stabilizzante del tronco applicabile anche su pazienti lombalgici dopo attenta valutazione
Upper-body roll out: (fig. A) in posizione prona, il paziente si posiziona con le gambe ed i piedi in contatto con la palla, le mani sono posizionate direttamente al disotto delle spalle, con le dita orientate in avanti, l'altezza della palla (55-65 cm) viene scelta al fine di mantenere l'angolo di flessione delle spalle a circa 90°

Inclined press-up: (figg. B, C) vengono effettuati piegamenti sulle braccia con l'appoggio delle mani su un palla di 65 cm di diametro, le mani sono posizionate direttamente al di sotto delle spalle, i gomiti completamente estesi ed il tronco posizionato il più lontano possibile affinché fosse mantenuta la posizione. I gomiti vengono flessi fino a circa 90°, abbassando il tronco sulla palla, senza però che ci sia contatto,

Contralateral single-leg hold: (fig. D) il soggetto è posizionato su una palla del diametro di 65 cm, con il supporto fino all'articolazione sacroiliaca, un piede è appoggiato a piatto sul pavimento, l'arto inferiore controlaterale è portato con anca e ginocchio flessi a 90°, da questa posizione il soggetto viene istruito a estendere dapprima il ginocchio quindi l'anca fino a portare l'arto inferiore parallelo al tronco.

Quadruped exercise (fig. E) l'esercizio viene eseguito con un appoggio su 2 punti e il sollevamento di un arto superiore e l'inferiore controlaterale. Il soggetto inizia in posizione quadrupedica, con le ginocchia e le mani sul pavimento (anche flesse a 90° e mani sotto alle spalle). Il soggetto quindi flette una spalla, estende l'anca ed il ginocchio controlaterali, fino a portare i 2 arti paralleli al tronco. La posizione vine quindi mantenuta per 4 secondi.

Gli autori hanno quindi valutato l'efficacia di un programma di esercizi con la palla svizzera in un gruppo di pazienti con lombalgia cronica misurando i seguenti outcome: Oswestry Disability Index, Visual Analog Scale, Medical Outcomes 12-Item Short Form Health Survey, Self-Efficacy For Exercise Scale, misure elettromiografiche di attivazione a feed forward della muscolatura, fenomeno della flessione-rilassamento, affaticamento mioelettrico, capcità di resistenza con il test di Sorensen ed un test sit-up modificato.
Il programma durava 12 settimane con una progressione ogni 4 settimane, gli outcome venivano misurati a 4, 8 e 12 settimane e con un follow up di 3 mesi. Gli esercizi venivano eseguiti 3 volte alla settimana. Per le prime 4 settimane venivano eseguiti esercizi isometrici (2-3 set da 8-10 ripetizioni per ogni esercizio) si progrediva quindi con esercizi di controllo di tipo eccentrico e concentrico per altre 4 settimane (2-3 set da 6-8 ripetizioni) per le ultime 4 settimane venivano eseguiti esercizi di tipo dinamico. In nessun caso venivano utilizzati pesi.
Risultati: si è osservata una diminuzione significativa della disabilità al termine del trattamento. Il miglioramento significativo nel dolore e nella disabilità veniva mantenuto anche al follow up. Si osservava inoltre un miglioramento significativo nella percezione del benessere fisico e mentale. Questi esercizi potrebbero essere utilizzati in pazienti lombalgici cronici o su pazienti con dolore lombare dopo valutazione medica o fisioterapica


N.B Le immagini degli esercizi sono contenute nei link agli articolo completi



Nessun commento:

Posta un commento

Cerca nel blog