Cerca nel blog

venerdì 2 gennaio 2015

Tumori, : ne causa più la sfortuna che lo stile di vita ?


In molti casi ammalarsi di cancro è solo un fatto di sfortuna e non di stile di vita. Riassunta così, la conclusione della ricerca condotta alla Johns Hopkins School of Medicine del Maryland potrebbe apparire sconvolgente da un punto di vista scientifico perché controcorrente rispetto a tutto quanto da anni ripetonostudiosi e medici. Eppure è proprio quello che sostengono i due ricercatori che hanno elaborato lo studio pubblicato sulle pagine del prestigiosa rivista "Science".

Tra le neoplasie collegate alla 'cattiva sorte', la ricerca inserisce quelle localizzate in alcuni organi e tessuti: cervello, testa-collo, tiroide, esofago, polmone, osso, fegato, pancreas, melanoma, ovario e testicolo.

Qui, dimostriamo che ilrischio di tumori di molti tipi diversi è fortemente correlato  con il numero totale di divisioni delle normali cellule auto-rinnovamento per il mantenimento dell'omeostasi che di tessuti. Questi risultati suggeriscono che solo un terzo della variazione nel rischio di cancro in tessuti è attribuibile a fattori ambientali o predisposizioni ereditarie. 

La maggior parte è dovuto alla "sfortuna", cioè, mutazioni casuali derivanti durante la replicazione del DNA in cellule staminali normali, non tumorali. 

Questo è importante non solo per la comprensione della malattia, ma anche per la progettazione di strategie per limitare la mortalità utilizzando una diagnosi precoce.

Lo studio, non prende in considerazione  tutti i tipi di tumore.

 E´ comunque un lavoro di tipo statistico e quindi andrà verificato con altre ricerche.


Nessun commento:

Posta un commento

Cerca nel blog